sabato 6 agosto 2016

Non sanno che dentro sono un violino




E Stunèd

Me sin da burdèll
“sta zétt, ‘ci stunèd
t’a n e l’ urecia”
e lòu intènt i cantéva,
i cantéva tótt cumè calandri.
Adèss ch’ a m sò fat vècc,
ch’ u m m’arimpòrta
a chènt e a chènt
zò par la strèda.
“Sa chèntal che pataca ch’ u n sa fè?”
E i ne sa che drèinta a sò un viuléin.



Lo Stonato
Io sin da bambino
“sta zitto, sei stonato
non hai orecchio”
e loro cantavano
cantavano tutti come calandre.
Adesso che mi son fatto vecchio
che non m’importa
canto e canto
giù per la strada.
“Cosa canta quel pataca che non sa fare?”
E non sanno che dentro sono un violino.



Nino Pedretti






Nessun commento: