martedì 8 febbraio 2011

Atticus (se ancora esiste...)


I vicini portano da mangiare quando muore qualcuno, portano dei fiori quando qualcuno è ammalato e altre piccole cose in altre occasioni.
Boo era anche lui un nostro vicino e ci ha regalato due pupazzi fatti con il sapone, un orologio rotto con la catena, un coltello. E le nostre vite.
Una volta Atticus mi aveva detto "Non riuscirai mai a capire una persona se non cerchi di metterti nei suoi panni, se non cerchi di vedere le cose dal suo punto di vista". Ebbane, io quella notte capii quello che voleva dire.
Adesso che il buio non ci faceva più paura avremmo potuto oltrepassare la siepe che ci separava dalla casa dei Radley e guardare la città e le cose dalla loro veranda.


To Kill a Mockingbird (Il buio oltre la siepe), 1962